lunedì 05 dicembre | 12:04
pubblicato il 11/nov/2011 17:56

Mafia/ Processo Mori,pm contestano 2 nuove aggravanti a imputati

Avrebbero abusato proprio ruolo per ritardare cattura Provenzano

Mafia/ Processo Mori,pm contestano 2 nuove aggravanti a imputati

Palermo, 11 nov. (askanews) - Colpo di scena al processo al generale del Ros Mario Mori e al colonnello Mauro Obinu, accusati di favoreggiamento aggravato a Cosa nostra. Nel corso dell'udienza di stamani, infatti, i pm Nino Di Matteo e Antonio Ingroia hanno contestato due ulteriori aggravanti per gli imputati. Secondo i magistrati, i due ufficiali avrebbero abusato del proprio ruolo per favorire la latitanza di Bernardo Provenzano, ritardando quindi la sua cattura. Un'altra aggravante, contestata solo al generale Mori, vede invece per la prima volta l'ingresso formale nel processo della presunta trattativa tra Stato e mafia. Secondo i pm, infatti, il generale Mori avrebbe stretto un vero e proprio patto con Cosa nostra, proprio per porre fine alla cosiddetta "stagione delle stragi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari