lunedì 05 dicembre | 10:09
pubblicato il 17/apr/2013 12:00

Mafia/ Palermo, gli affari delle cosche sui cantieri: 6 arresti

Gli interessi di Cosa nostra erano anche in Liguria e Veneto

Mafia/ Palermo, gli affari delle cosche sui cantieri: 6 arresti

Palermo, 17 apr. (askanews) - Un nuovo durissimo colpo è stato inferto a Cosa nostra, e ai suoi affari legati al settore della cantieristica navale tra Palermo, la Liguria e il Veneto. Al termine di complesse ed articolate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica-Direzione Distrettuale Antimafia, la Direzione Investigativa Antimafia di Palermo è riuscita infatti a disarticolare un'associazione a delinquere facente capo alla cosca mafiosa dei quartieri palermitani Acquasanta-Arenella. In manette con l'accusa di associazione mafiosa sono finite sei palermitani, tra cui una donai: Vito Galatolo, Giuseppe Corradengo, Rosalia Viola, Domenico Passarello, Vincenzo Procida e Rosario Viola. L'ordinanza è stata emessa dal gip Piergiorgio Morosini, che ha accolto la richiesta del procuratore aggiunto Vittorio Teresi e del pm Pierangelo Padova. Il provvedimento, che dispone anche il sequestro dell'intero complesso aziendale delle società "Nuova Navalcoibent srl", con sede in La Spezia, "Eurocoibenti srl" e "Savemar srl", entrambe con sede in Palermo, è il frutto di lunghe ed articolate indagini condotte dal personale del Centro Operativo di Palermo e di Genova in materia di infiltrazioni mafiose nel settore della cantieristica navale. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari