sabato 21 gennaio | 23:19
pubblicato il 30/gen/2014 09:46

Mafia: nuovo sequestro a congiunti del super latitante Messina Denaro

Mafia: nuovo sequestro a congiunti del super latitante Messina Denaro

(ASCA) - Palermo, 30 gen 2014 - Nuovo colpo al patrimonio dei congiunti del boss mafioso, Matteo Messina Denaro.

La Direzione investigativa antimafia (Dia) di Trapani ha infatti sequestrato al cognato del super latitante, Vincenzo Panicola (cl 1970), un terreno a Castelvetrano (Tp) intestato a sua moglia, e sorella del boss, Anna Patrizia Messina Denaro (cl 1970).

Figlio del defunto ''patriarca'' mafioso Panicola Vito, Vincenzo e' attualmente detenuto per associazione a delinquere di tipo mafioso. In particolare, in quanto membro del medesimo mandamento mafioso, quello di Castelvetrano, appunto, Panicola avrebbe curato la latitanza di vari soggetti, inclusa quella del cognato super ricercato. Secondo gli inquirenti, infatti, Panicola - attraverso il continuo scambio di messaggi e prestandosi a recapitare e ricevere ''pizzini'' - avrebbe consentito al latitante l'esercizio delle sue funzioni ''apicali'' nell'organizzazione mafiosa.

Al contempo, il destinatario di questo nuovo provvedimento di sequestro, ha controllato attivita' economiche per conto del cognato, anche attraverso la programmazione di estorsioni, di incendi, di approvvigionamento di fondi e di reinvestimento di capitali.

Prima di finire in carcere Panicola, imprenditore di Castelvetrano, operava nei settori della manutenzione di impianti di produzione, installazione, distribuzione e utilizzo dell'energia elettrica; delle costruzioni edili e stradali; dei lavori di pulizia in genere.

Il provvedimento di oggi a suo carico e' stato emesso dal tribunale-misure di prevenzione di Trapani: si tratta di un sequestro ''per equivalente'' (art 25 Codice antimafia), a compensazione della somma di 30000 euro depositati sui conti correnti bancari riconducibili a Panicola. La Dia ha infatti accertato che questi soldi erano stati distratti dalla moglie di Panicola e sorella di Messina Denaro, anche lei di recente arrestata per estorsione nell'ambito dell'operazione 'Eden'.

com-stt/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4