domenica 04 dicembre | 01:24
pubblicato il 01/lug/2011 12:11

Mafia/ Messineo: "Totò Riina è ancora il capo di Cosa nostra"

"Suscita atteggiamento ossequioso da parte nuove leve"

Mafia/ Messineo: "Totò Riina è ancora il capo di Cosa nostra"

Palermo, 1 lug. (askanews) - "Il capo di cosa nostra è ancora Totò Riina". Lo ha detto il procuratore capo di Palermo Francesco Messineo, rispondendo alle domande dei cronisti, nel corso della conferenza stampa per l'arresto di Gaetano Riina, fratello dello storico padrino di Cosa nostra. "Naturalmente - ha precisato Messineo - questa affermazione deve essere interpretata con le dovute cautele. Sono diversi i motivi che inducono però a ritenere che possa essere così. Innanzitutto il fatto che all'interno della mafia le procedure formali di avvicendamento al vertice, prevedono un meccanismo complesso che per qualche motivo non è stato possibile ancora attuare; secondo per un atteggiamento di ossequio da parte delle nuove leve nei confronti del vecchio capo". "Inoltre, questo quadro è quello emerso nel corso dell'operazione Perseo del 2008, e in tre anni non abbiamo motivo di pensare che la situazione sia cambiata".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari