domenica 26 febbraio | 00:04
pubblicato il 04/dic/2013 16:57

Mafia: Luiss, Cosa Nostra leader economia nel Lazio con 1 mld di ricavi

Mafia: Luiss, Cosa Nostra leader economia nel Lazio con 1 mld di ricavi

(ASCA) - Roma, 4 dic - I ricavi mafiosi a Roma e nel Lazio hanno ormai raggiunto numeri da capogiro, compresi tra i 614 milioni e 1,1 miliardi di euro. Dati impressionanti ma ''fin troppo prudenti'' secondo il procuratore Capo di Roma, Giuseppe Pignatone che pero' ''danno l'idea della forte liquidita' di cui il crimine organizzato dispone nel Lazio, per altro in un momento di forte crisi per l'economia legale''. Il dato e' emerso nel corso della presentazione del 2* rapporto dell'Osservatorio LUISS sulla legalita' dell'economia.

Come emerge dall'ultimo rapporto della Banca d'Italia sulla regione, a giugno 2013, il sistema bancario ha diminuito i crediti alle imprese del 10% rispetto all'anno precedente. Mentre il numero di fallimenti delle aziende, rileva Cerved nel suo rapporto periodico, e' aumentato del 15% nei primi nove mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo del 2012. Un vero e proprio allarme rilanciato dal procuratore Pignatone il quale ha invitato a ''non dobbiamo abbassare la guardia''. ''Nella Capitale e nel Lazio - ha chiarito - le mafie aggrediscono in molti modi: c'e' quella piu' violenta del Sud Pontino o di Ostia e quella piu' sotterranea che opera nel riciclaggio e nelle attivita' imprenditoriali''.

Tutto cio' mentre la Direzione Distrettuale Antimafia di Roma ha aperto 279 procedimenti, con un aumento del 39% rispetto agli anni precedenti. Tra i 'business' piu' monitorati, quelli legati alla droga che nel solo 2011 hanno fatto balzare il Lazio al primo posto, tra le regioni d'Italia, per quanto riguarda i sequestri di stupefacenti (quasi 8.000 kg), mentre la provincia piu' colpita e' risultata qualla di Latina, con 253 beni sequestrati ad organizzazioni di tipo mafioso e 123 beni confiscati, per un valore complessivo di 280 milioni di euro.

Per quanto riguarda, invece, il riciclaggio di denaro sporco, il numero di segnalazioni sospette ricevute dalla Banca d'Italia ammontano a 985 (con il Lazio, anche qui, prima regione italiana). Infine, gli arrestati per riciclaggio. Nel Lazio sono risultati ben 81 nel 2013. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech