lunedì 23 gennaio | 12:13
pubblicato il 04/dic/2013 16:57

Mafia: Luiss, Cosa Nostra leader economia nel Lazio con 1 mld di ricavi

Mafia: Luiss, Cosa Nostra leader economia nel Lazio con 1 mld di ricavi

(ASCA) - Roma, 4 dic - I ricavi mafiosi a Roma e nel Lazio hanno ormai raggiunto numeri da capogiro, compresi tra i 614 milioni e 1,1 miliardi di euro. Dati impressionanti ma ''fin troppo prudenti'' secondo il procuratore Capo di Roma, Giuseppe Pignatone che pero' ''danno l'idea della forte liquidita' di cui il crimine organizzato dispone nel Lazio, per altro in un momento di forte crisi per l'economia legale''. Il dato e' emerso nel corso della presentazione del 2* rapporto dell'Osservatorio LUISS sulla legalita' dell'economia.

Come emerge dall'ultimo rapporto della Banca d'Italia sulla regione, a giugno 2013, il sistema bancario ha diminuito i crediti alle imprese del 10% rispetto all'anno precedente. Mentre il numero di fallimenti delle aziende, rileva Cerved nel suo rapporto periodico, e' aumentato del 15% nei primi nove mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo del 2012. Un vero e proprio allarme rilanciato dal procuratore Pignatone il quale ha invitato a ''non dobbiamo abbassare la guardia''. ''Nella Capitale e nel Lazio - ha chiarito - le mafie aggrediscono in molti modi: c'e' quella piu' violenta del Sud Pontino o di Ostia e quella piu' sotterranea che opera nel riciclaggio e nelle attivita' imprenditoriali''.

Tutto cio' mentre la Direzione Distrettuale Antimafia di Roma ha aperto 279 procedimenti, con un aumento del 39% rispetto agli anni precedenti. Tra i 'business' piu' monitorati, quelli legati alla droga che nel solo 2011 hanno fatto balzare il Lazio al primo posto, tra le regioni d'Italia, per quanto riguarda i sequestri di stupefacenti (quasi 8.000 kg), mentre la provincia piu' colpita e' risultata qualla di Latina, con 253 beni sequestrati ad organizzazioni di tipo mafioso e 123 beni confiscati, per un valore complessivo di 280 milioni di euro.

Per quanto riguarda, invece, il riciclaggio di denaro sporco, il numero di segnalazioni sospette ricevute dalla Banca d'Italia ammontano a 985 (con il Lazio, anche qui, prima regione italiana). Infine, gli arrestati per riciclaggio. Nel Lazio sono risultati ben 81 nel 2013. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4