domenica 26 febbraio | 04:25
pubblicato il 06/feb/2012 16:18

Mafia/ Infiltrazioni in Comune Salemi, si dimette sindaco Sgarbi

Viminale ha proposto di sciogliere l'amministrazione siciliana

Mafia/ Infiltrazioni in Comune Salemi, si dimette sindaco Sgarbi

Palermo, 6 feb. (askanews) - Vittorio Sgarbi lascia la poltrona di sindaco di Salemi, in provincia di Trapani. Ad annunciarlo è stato lo stesso critico d'arte, a seguito della proposta del ministero dell'Interno di sciogliere l'amministrazione comunale per infiltrazioni mafiose. Proprio stamani Sgarbi aveva nominato come suo vice l'ex parlamentare Pino Giammarinaro, coinvolto in passato in inchieste di mafia e sospettato d'aver avuto influenze sull'operato degli amministratori comunali. Già nei mesi scorsi Sgarbi, che è stato eletto primo cittadino del Comune di Salemi il 30 giugno del 2008, aveva manifestato la sua convinzione che per la Sicilia non ci fosse "alcuna speranza". "La lotta alla mafia - ha ribadito oggi il critico d'arte - è l'unico elemento su cui si muove la dialettica, per il resto è tutto inutile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech