martedì 06 dicembre | 15:55
pubblicato il 23/giu/2014 16:12

Mafia, dopo cento anni scoperto l'assassino di Joe Petrosino

Nell'ambito delle intercettazioni per l'operazione Apocalisse

Mafia, dopo cento anni scoperto l'assassino di Joe Petrosino

Palermo (askanews) - Era il 12 marzo 1909 quando Joe Petrosino, poliziotto italoamericano incaricato di indagare sul gruppo mafioso della Mano Nera, venne ucciso in un agguato a Palermo. Ora, 105 anni dopo, in una intercettazione collegata all'operazione di polizia "Apocalisse", si scopre il nome dell'assassino, che finora non era mai stato identificato. Uno degli indagati, Gregorio Palazzotto, si vanta di essere discendente di Paolo Palazzotto, il sicario che uccise Petrosino. Un nome su cui le indagini si erano concentrate fin da subito, ma l'imputato venne poi assolto per insufficienza di prove.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni