venerdì 24 febbraio | 23:37
pubblicato il 04/apr/2013 09:30

Mafia: Dia sequestra beni per 0,5 mln ad affiliato clan Nardo

Mafia: Dia sequestra beni per 0,5 mln ad affiliato clan Nardo

(ASCA) - Siracusa, 4 apr - Il tribunale di Siracusa, accogliendo la proposta avanzata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania, ha disposto il sequestro di beni per un valore di mezzo milione di euro riconducibili a Marcello Alberghina, ritenuto elemento di elevato spessore della criminalita' lentinese, legato alla consorteria mafiosa facente capo al boss Sebastiano Nardo.

Lo comunica una nota della Direzione investigativa antimafia (Dia)di Catania che ha eseguito il decreto di sequestro di due terreni ed una villa. Marcello Alberghina era stato arrestato a maggio 2012 tratto in arresto da ultimo, nel maggio del 2012 nell'ambito dell'operazione ''Pac Man'' per il suo ruolo di promotore di un sodalizio stabilmente dedito allo spaccio di stupefacenti sul territorio di Augusta, Lentini, Carlentini e Siracusa ed altri comuni della provincia di Siracusa. com-stt/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech