giovedì 23 febbraio | 17:51
pubblicato il 10/lug/2014 12:00

Mafia, da inizio anno sequestrati dalla Dia beni per 2 miliardi

In Campania 520 milioni, Sicilia 350, in Calabria 215

Mafia, da inizio anno sequestrati dalla Dia beni per 2 miliardi

Palermo, 10 lug. (askanews) - Ammonta ad oltre 2 miliardi di euro, il valore dei beni sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia nei primi 6 mesi del 2014. Un record che emerge dalle operazioni Dia su tutto il territorio nazionale dall'inizio di quest'anno. Solo in Sicilia, i beni sequestrati alle organizzazioni mafiose sono pari ad un miliardo e 350 milioni di euro. In Campania, il Centro operativo Dia di Napoli ha sequestrato nei primi 6 mesi di quest'anno beni per oltre 520 milioni di euro. Tra le operazioni più importanti il sequestro del tesoretto dei Casalesi avvenuto oggi: aziende e beni per 100 milioni di euro sequestrate in esecuzione di un provvedimento disposto dall'autorità giudiziaria su richiesta del direttore della Dia, Arturo De Felice, nei confronti di un imprenditore ritenuto affiliato dei Casalesi. In Calabria, invece, è di circa 215 milioni di euro il valore dei beni sequestrati alla 'ndrangheta.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech