lunedì 05 dicembre | 01:49
pubblicato il 24/set/2013 16:30

Mafia, confiscati beni per 700 mln a fiduciario di Messina Denaro

Tolti a Cosa Nostra 12 società, 220 fabbricati, 60 ettari terreno

Mafia, confiscati beni per 700 mln a fiduciario di Messina Denaro

Palermo (askanews) - Duro colpo a Matteo Messina Denaro, il latitante più ricercato d' Italia. In una maxi operazione della Dia di Palermo sono stati confiscati beni mobili e immobili per oltre 700 milioni di euro a un noto imprenditore di Castelvetrano, uomo di fiducia del super boss siciliano.Colpite dal provvedimento del tribunale di Trapani sono 12 società, 220 fabbricati, fra palazzine e ville, 133 appezzamenti di terreno, tutti riconducibili a Giuseppe Grigoli. L'impreditore, 64 anni, considerato il "re dei supermercati", è in carcere dal 2007 e sta scontando una condanna a 12 anni per associazione mafiosa.Secondo gli investigatori sarebbe stato Messina Denaro a garantirgli l'espansione economica nel settore del mercato alimentare, anche fuori dalla provincia di Trapani.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari