giovedì 19 gennaio | 18:28
pubblicato il 24/set/2013 16:30

Mafia, confiscati beni per 700 mln a fiduciario di Messina Denaro

Tolti a Cosa Nostra 12 società, 220 fabbricati, 60 ettari terreno

Mafia, confiscati beni per 700 mln a fiduciario di Messina Denaro

Palermo (askanews) - Duro colpo a Matteo Messina Denaro, il latitante più ricercato d' Italia. In una maxi operazione della Dia di Palermo sono stati confiscati beni mobili e immobili per oltre 700 milioni di euro a un noto imprenditore di Castelvetrano, uomo di fiducia del super boss siciliano.Colpite dal provvedimento del tribunale di Trapani sono 12 società, 220 fabbricati, fra palazzine e ville, 133 appezzamenti di terreno, tutti riconducibili a Giuseppe Grigoli. L'impreditore, 64 anni, considerato il "re dei supermercati", è in carcere dal 2007 e sta scontando una condanna a 12 anni per associazione mafiosa.Secondo gli investigatori sarebbe stato Messina Denaro a garantirgli l'espansione economica nel settore del mercato alimentare, anche fuori dalla provincia di Trapani.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale