venerdì 02 dicembre | 21:36
pubblicato il 11/mag/2012 07:44

Mafia/ Bernardo Provenzano ha tentato il suicidio in cella

Boss sorpreso con un sacchetto di plastica intorno alla testa

Mafia/ Bernardo Provenzano ha tentato il suicidio in cella

Palermo, 11 mag. (askanews) - Bernardo Provenzano, lo storico capo di Cosa nostra in manette dal 2006, ha cercato di soffocarsi due notti fa infilando la testa in un sacchetto di plastica. A sventare il proposito suicida del padrino corleonese, rinchiuso nel carcere di Parma, è stato un agente del Gruppo operativo mobile il quale si è accorto, guardando il monitor che sorveglia 24 ore su 24 Provenzano, che nella cella del boss stava accadendo qualcosa di strano. La tempestività dell'intervento ha fatto si che il capomafia 79enne, che soffre del morbo di Parkinson e in passato ha avuto un tumore alla prostata, non riportasse danni tanto da non rendere necessario neanche il trasferimento in infermeria. Intanto però scoppia la polemica su come possa essere finito nella cella del boss un sacchetto di plastica, in una zona del penitenziario peraltro in cui è ospitato soltanto Provenzano. Recentemente un neurologo e uno psichiatra hanno stabilito la capacità di intendere e di volere del padrino, assicurandone la lucidità e la possibilità di assistere "validamente in giudizio" presenziando al processo d'appello che lo vede imputato a Palermo per un omicidio del 1990. Provenzano, condannato all'ergastolo, è detenuto in regime di 41-bis, il carcere duro. Sull'episodio si sono espressi il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, secondo il quale il capomafia avrebbe simulato il suicidio, con un sacchetto per conservare i farmaci; e l'Osapp, il sindacato di polizia penitenziaria, che confermando la necessità che Provenzano sconti la pena "fino alla fine dei suoi giorni", rimarca come il suicidio sia "stato sventato solo grazie alla solerzia degli uomini del Gom della polizia penitenziaria, la sola, ormai, rimasta a fronteggiare la disfatta del sistema carcerario italiano".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari