sabato 21 gennaio | 07:47
pubblicato il 11/mar/2011 15:40

Mafia al Nord, Draghi: infiltrazioni rallentano sviluppo Paese

"Milano, Bergamo e Brescia le province del nord più colpite"

Mafia al Nord, Draghi: infiltrazioni rallentano sviluppo Paese

Le infiltrazioni mafiose rallentano la crescita del Paese. l'allarme lanciato dal Governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi intervenuto venerdì 11 marzo a Milano a un incontro con Don Luigi Ciotti sul fenomeno mafioso nel nord Italia. Ma se è vero che le mafie si muovono pressoché indisturbate al Sud, è prevalentemente nel ricco Nord, sottolinea Draghi, che trovano terreno fertile per le loro attività illecite.La diffusione del fenomeno mafioso nel Nord Italia ha raggiunto livelli di guardia allarmanti. Ma il vero problema, sottolinea Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera sono le connivenze e le mancate denunce e soprattutto la corruzione dilagante.

Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4