giovedì 08 dicembre | 23:36
pubblicato il 11/mar/2011 15:40

Mafia al Nord, Draghi: infiltrazioni rallentano sviluppo Paese

"Milano, Bergamo e Brescia le province del nord più colpite"

Mafia al Nord, Draghi: infiltrazioni rallentano sviluppo Paese

Le infiltrazioni mafiose rallentano la crescita del Paese. l'allarme lanciato dal Governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi intervenuto venerdì 11 marzo a Milano a un incontro con Don Luigi Ciotti sul fenomeno mafioso nel nord Italia. Ma se è vero che le mafie si muovono pressoché indisturbate al Sud, è prevalentemente nel ricco Nord, sottolinea Draghi, che trovano terreno fertile per le loro attività illecite.La diffusione del fenomeno mafioso nel Nord Italia ha raggiunto livelli di guardia allarmanti. Ma il vero problema, sottolinea Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera sono le connivenze e le mancate denunce e soprattutto la corruzione dilagante.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni