lunedì 05 dicembre | 20:11
pubblicato il 30/gen/2013 17:04

Mafia: a Palermo GdF sequestra beni per oltre 15 mln euro

(ASCA) - Palermo, 30 gen - Un ingente patrimonio costituito da societa', imprese, beni aziendali, appartamenti, un lussuoso agriturismo e disponibilita' finanziarie, per un valore complessivo di oltre 15 milioni di euro, e' stato sequestrato dalla Guardia di Finanza di Palermo in esecuzione di un provvedimento emesso dal locale Tribunale, ai sensi della normativa antimafia. Interessati dal provvedimento di sequestro cinque imprenditori della Provincia di Palermo, tratti in arresto nell'aprile 2009 perche' ritenuti responsabili - a diverso titolo - dei reati di associazione mafiosa e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche aggravata dal metodo mafioso. Secondo le risultanze investigative, tre dei cinque imprenditori, originari di Polizzi Generosa (Pa), di 39, 48 e 56 anni, sono risultati esponenti di spicco (uno di loro e' stato il reggente) della locale famiglia mafiosa e per conto della stessa avrebbero ''controllato'' con metodi mafiosi l'attribuzione di importanti appalti pubblici e privati, tra i quali la realizzazione di un tratto dell'acquedotto di Polizzi Generosa, la manutenzione di una strada provinciale e la ristrutturazione di un lussuoso agriturismo a Polizzi Generosa (PA).

Coinvolti anche due imprenditori di 40 e 49 anni, originari rispettivamente di Polizzi Generosa (Pa) e Palermo, titolari di aziende attive nel settore del turismo e dell'edilizia con sedi a Palermo e Firenze. Secondo le risultanze investigative, i due imprenditori - oltre ad aver perpetrato, attraverso documentazione falsa, una truffa aggravata in danno della Regione Sicilia, percependo per la ristrutturazione del predetto complesso agrituristico, finanziamenti pubblici non spettanti per oltre un milione di euro, si sarebbero avvalsi dell'intermediazione di esponenti mafiosi della ''famiglia'' di Polizzi Generosa per aggiudicarsi indebitamente appalti pubblici e privati e regolare, secondo logiche mafiose, controversie di carattere economico. In una logica di ''reciproco vantaggio'' agli appalti ''irregolari'' avrebbe partecipato anche una societa' di trasporto riferibile ad uomini d'onore di Polizzi Generosa. I beni posti sotto sequestro, perche' ritenuti il reimpiego di proventi illeciti, consistono in societa' attive nei settori dell'edilizia, turismo, gestione e cessione di immobili, e relativi compendi aziendali, con sedi a Palermo, Firenze, Prato e Livorno, un lussuoso complesso agrituristico a Polizzi Generosa (Pa) del valore stimato in circa 1,5 milioni di euro, ville, appartamenti, autorimesse e fabbricati rurali nelle provincie di Palermo, Agrigento, Prato e Siena, terreni agricoli nella Provincia di Palermo e consistenti disponibilita' bancarie, per un valore complessivo di oltre 15 milioni di euro. red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari