venerdì 24 febbraio | 21:34
pubblicato il 03/feb/2011 10:51

Mafia / Spatuzza: chiedo perdono alla città di Firenze

"Sono arrivato da terrorista, oggi come pentito"

Mafia / Spatuzza: chiedo perdono alla città di Firenze

Firenze, 3 feb. (askanews) - E' iniziata la deposizione del collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza, nell'aula Bunker del Tribunale di Firenze. Prima di rispondere alla domande del pm Giuseppe Nicolosi, chiede perdono alla città di Firenze: "Sono arrivato nel maggio '93 in questa città da terrorista -premette Spatuzza - il nostro obiettivo era di colpirla nel cuore e ci siamo riusciti, oggi dopo 18 anni vengo qui come collaboratore di giustizia, come uomo, ma soprattutto come pentito". Per questo, conclude, "chiedo perdono a questa città che ho sfregiato nel cuore. Il mio perdono può essere strumentalizzato, può essere accettato o no, ma era doveroso". Spatuzza è già stato condannato come tra gli autori della strage dei Georgofili e oggi è ascoltato come testimone nel processo a Francesco Tagliavia, accusato di esserne tra i principali organizzatori.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech