giovedì 08 dicembre | 03:05
pubblicato il 03/feb/2011 11:37

Mafia / Parenti vittime del '93: non si può perdonare Spatuzza

Maggiani Chelli: "non possiamo, siamo irremovibili"

Mafia / Parenti vittime del '93: non si può perdonare Spatuzza

Firenze, 3 feb. (askanews) - "Noi, il perdono, non possiamo darlo a Gaspare Spatuzza": si definiscono "irremovibili" i parenti delle vittime della strage dei Georgofili, a cui nome parla Giovanna Maggiani Chelli. Spatuzza, che già si era espresso in una lettera, ha chiesto perdono all'inizio dell'udienza, ancor prima di rispondere alle domande del Pubblico Ministero Giuseppe Nicolosi. Spatuzza è ascoltato come testimone nel processo a Francesco Tagliavia come "coautore" della strage. "Possiamo solo apprezzarlo nel momento in cui come uomo, chiamiamolo così, decide di collaborare con la giustizia e di portare in quella che è la verità sulle stragi", precisa Maggiani Chelli, parlando con i giornalisti durante una pausa dell'udienza che si sta svolgendo nell'aula Bunker del tribunale di Firenze. "Lo supportiamo fortemente, lo abbiamo già fatto con altri collaboratori di giustizia, soprattutto quelli di spessore superiore come Giovanni Brusca".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni