giovedì 08 dicembre | 09:17
pubblicato il 06/feb/2012 18:09

Lusi/ Revisori conti Margherita: artifici contabili dal 2007

La denuncia dei professori Castellari, Troina e Cicchelli

Lusi/ Revisori conti Margherita: artifici contabili dal 2007

Roma, 6 feb. (askanews) - "Abbiamo scoperto degli artifici contabili, dei fagioli fatti passare per patate. Per questo siamo voluti venire dai pubblici ministeri e abbiamo detto quello che siamo riusciti ad evidenziare". Così ha detto il professor Gaetano Troina, uno degli esperti, che insieme con Giovanni Castellani e Mauro Cicchelli nel giugno 2011, firmò la 'Relazione del collegio dei revisori dei conti sul rendiconto chiuso al 31.12.010 Democrazia è Libertà - La Margherita'. Oggi tutti e tre sono stati ascoltati dagli inquirenti della Procura di Roma nell'ambito dell'inchiesta che vede indagato il senatore Luigi Lusi per appropriazione indebita aggravata, in relazione all'ammanco di 13 milioni di euro dal rendiconto del partito. "Abbiamo portato dei documenti - ha continuato Troina - Ci siamo accorti che dietro a certe cifre c'era un'altra verità. Anzi abbiamo sottolineato che per noi le cose che non vanno sono cominciate a partire dal 2007". Siete stati sorpresi, è stato chiesto dai cronisti. "Siamo saltati sulla sedia, perché abbiamo capito di esser stati tratti in inganno. Anche se va tenuto presente che non abbiamo le funzioni ispettive di un collegio dei sindaci di una società. Il nostro ruolo di revisori si sostanziava nel controllo della destinazione dei contributi per i rimborsi elettorali, non potevamo vedere le spese conclusive". Castellani e Troina hanno spiegato di voler mantenere il riserbo. "Ci sono indagini in corso, non possiamo dire nulla". Perché non vi siete accorti prima di quello che non andava? "Noi dovevamo seguire il corretto accreditamento dei contributi elettorali. La società TTT (quella utilizzata da Lusi) non aveva la luce intorno. Non potevamo capire prima se ad una indicazione corrispondeva una cifra che è poi tutt'altra. Lo ripetiamo, lì sopra c'erano scritti fagioli ed invece erano patate".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni