lunedì 05 dicembre | 01:59
pubblicato il 29/dic/2011 16:39

Lotta alla mafia a Palermo: risultati storici nel 2011

Generale Luzi: Momento per dare una spallata alla criminalità

Lotta alla mafia a Palermo: risultati storici nel 2011

Palermo (askanews) - La lotta alla mafia nel Palermitano è uno degli obiettivi principali dell'azione dei carabinieri. Nel 2011 i militari del Comando provinciale di Palermo hanno arrestato 1.805 persone, tra le quali 131 accusate di reati di mafia, e 110 per reati ambientali connessi all'emergenza rifiuti. A dare i dati che tracciano il bilancio di fine anno dell'Arma il generale Teo Luzi. In totale nel 2011 sono state denunciate in stato di libertà 8.788 persone, ed ammonta a 134 milioni di euro il valore dei beni sequestrati o confiscati alla criminalità organizzata."La mafia mantiene la sua pericolosità - ha detto il generale Teo Luzi, comandante provinciale dei carabinieri di Palermo -, ma gli interventi della magistratura e delle forze di polizia hanno dato dei risultati storici, ed è il momento giusto per dare un'ultima spallata. Per far questo serve il totale contributo della classe imprenditoriale e commerciale, perché denunci le estorsioni. Speriamo che il 2012 ci porti questo risultato".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari