sabato 10 dicembre | 10:05
pubblicato il 13/set/2014 11:29

Lorenzin: primo problema Sanità sono cattivi primari e assessori

Il ministro: con i risparmi nel 2015 recupereremo 900 milioni

Lorenzin: primo problema Sanità sono cattivi primari e assessori

Chianciano Terme, (askanews) - La Sanità non subirà tagli lineari e gli italiani avranno nei prossimi anni un servizio migliore: ne è convinto il ministro Beatrice Lorenzin, che dal palco della festa dell'Udc a Chianciano Terme, ha lanciato un'invettiva contro quelli che ritiene i veri colpevoli di un sistema sempre più in difficoltà. "Se io vi dovessi diresinceramente qual è il primo problema delle Regioni italiane, è la governance: cattivi manager, cattivi direttori generali, cattivi direttori sanitari, cattivi primari, cattivi assessorialla Sanità.Il ministro ha anche spiegato come la questione della riduzione del 3% della spesa sia stata affrontata con il premier Renzi e che si tradurrà principalmente in uno snellimento del pianeta Sanità. "Credo che potremmo già recuperare almeno 900 milioni di euro nel prossimo anno di risparmi." In autunno, ha spiegato Lorenzin, il dicastero presenterà una legge di riforma della ricerca scientifica e biomedica anche con l'obiettivo di attrarre capitali.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina