venerdì 20 gennaio | 03:31
pubblicato il 01/mar/2011 12:44

Lombardo nel mirino dei magistrati: indagato per abuso d'ufficio

Avrebbe fatto assunzioni esterne oltre il limite consentito

Lombardo nel mirino dei magistrati: indagato per abuso d'ufficio

Il presidente della Regione Sicilia finisce nel registro degli indagati: Raffaele Lombardo, insieme all'assessore alla salute Massimo Russo, è finito nel mirino della magistratura con l'ipotesi di reato di abuso d'ufficio. La vicenda riguarda la nomina di dirigenti generali esterni all'amministrazione: sarebbero state fatte assunzioni esterne oltre il limite del 10% previsto dalla legge nazionale. L'inchiesta è condotta dal procuratore aggiunto di Palermo, Leonardo Agueci, e dal sostituto Maria Forti, magistrati che fanno parte del pool che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione. Il fascicolo aperto in procura ha già i contorni ben definiti: nel mirino sono finite le nomine di Romeo Palma all'ufficio legislativo e legale, e di Maurizio Guizzardi, alla sanità.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale