venerdì 24 febbraio | 21:06
pubblicato il 07/ago/2013 19:55

Lombardia: Mipaaf, continua impegno contro calamita', no a polemiche

Lombardia: Mipaaf, continua impegno contro calamita', no a polemiche

(ASCA) - Roma, 7 ago - ''Di fronte alla grave situazione verificatasi in Lombardia, Emilia Romagna e Toscana a seguito dei recenti fenomeni calamitosi che hanno portato all'emanazione del decreto del Ministro De Girolamo, resta il nostro impegno a reperire le risorse nel fondo di solidarieta' nazionale e ad attivare tutte le forme di agevolazioni possibili per favorire e sostenere la ripresa del settore agricolo cosi' fortemente colpito.'' Cosi' scrive in una nota il Sottosegretario alle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, in merito alle avversita' atmosferiche che hanno colpito, nell'ultimo periodo, alcune Regioni italiane.

''Le recenti dichiarazioni dell'assessore regionale lombardo Fava appaiono quindi solo come strumentali e fuorvianti. Fava insiste con questa sua teoria secondo la quale i soldi Pac e specificatamente quelli del secondo pilastro (Programmi di Sviluppo Rurale) essendo degli agricoltori devono restare agli agricoltori, teorizzando malamente che usarli per incentivare le forme assicurative sia come sottrarli ai diretti interessati. Nulla di piu' distante dalla realta'.'' ''Non dovrebbe sfuggire nemmeno a Fava - continua Martina - che affrontare la tutela del reddito degli agricoltori di fronte a fenomeni calamitosi ormai sempre piu' frequenti, tutelare il reddito degli agricoltori dalle crisi di mercato, garantire il reddito degli agricoltori di fronte a fenomeni speculativi, abbia fortemente a che vedere con gli stessi.'' ''La riforma della Pac invita ad affrontare i temi sopracitati in maniera strutturale ed organica e piu' efficacemente che in passato, sia attraverso forme di assicurazioni che attraverso l'istituzione di fondi mutualistici. La sfida per chi vuole realisticamente guardare al futuro - prosegue il Sottosegretario - non puo' essere che questa, se mai si tratta di ridefinire all'interno dei fondi per il sostegno alle imprese le diverse priorita'. Confondere la sottrazione di risorse con una diversa scelta di priorita' e' abbastanza grave.'' ''Per parte nostra - conclude Martina - continueremo ad impegnarci su azioni concrete ed esigibili per il settore piuttosto che perdere tempo ad animare inutili polemiche''.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech