sabato 10 dicembre | 15:43
pubblicato il 18/gen/2011 11:08

Lite per un parcheggio, figlio di latitante ucciso nel Cosentino

A Spezzano Albanese, fermato un uomo di 44 anni

Lite per un parcheggio, figlio di latitante ucciso nel Cosentino

Una lite per un parcheggio: è il motivo che ha portato all'uccisione di Domenico Presta, 23 anni, figlio del latitante Franco, ucciso a colpi d'arma da fuoco a Spezzano Albanese, nel Cosentino. I carabinieri della compagnia di San Marco Argentano, che indagano sul caso, hanno fermato Aldo De Marco, 44 anni, sospettato di essere l'autore del delitto. I due, che in passato avevano litigato altre volte, gestivano due negozi vicini. Dalle prime ricostruzioni sembra che Presta avesse parcheggiato la sua auto proprio davanti al negozio di De Marco: da qui sarebbe nata la lite che è poi sfociata nell'omicidio. Le indagini sono coordinate dal procuratore della Repubblica del Tribunale di Castrovillari, Franco Giacomantonio.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina