sabato 25 febbraio | 17:26
pubblicato il 18/gen/2011 11:08

Lite per un parcheggio, figlio di latitante ucciso nel Cosentino

A Spezzano Albanese, fermato un uomo di 44 anni

Lite per un parcheggio, figlio di latitante ucciso nel Cosentino

Una lite per un parcheggio: è il motivo che ha portato all'uccisione di Domenico Presta, 23 anni, figlio del latitante Franco, ucciso a colpi d'arma da fuoco a Spezzano Albanese, nel Cosentino. I carabinieri della compagnia di San Marco Argentano, che indagano sul caso, hanno fermato Aldo De Marco, 44 anni, sospettato di essere l'autore del delitto. I due, che in passato avevano litigato altre volte, gestivano due negozi vicini. Dalle prime ricostruzioni sembra che Presta avesse parcheggiato la sua auto proprio davanti al negozio di De Marco: da qui sarebbe nata la lite che è poi sfociata nell'omicidio. Le indagini sono coordinate dal procuratore della Repubblica del Tribunale di Castrovillari, Franco Giacomantonio.

Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech