sabato 10 dicembre | 08:17
pubblicato il 19/dic/2013 12:07

Libri: Istat, diminuiscono i lettori. Ma giovanissimi non 'mollano'

Libri: Istat, diminuiscono i lettori. Ma giovanissimi non 'mollano'

(ASCA) - Roma, 19 dic - E' sempre meno diffusa l'abitudine alla lettura di libri e giornali fra gli italiani secondo quanto rileva l'Annuario Istat. Nell'anno in corso legge un quotidiano almeno una volta a settimana il 49,4% delle persone in eta' scolare, mentre il 43% si dedica alla lettura di libri (in calo di tre punti percentuali sul 2012). I giovani di 11-14 anni sono i lettori piu' accaniti (57,2%), pur registrando un calo in confronto a un anno prima (60,8%).

Gli uomini leggono di piu' i quotidiani (55,2% contro il 44,0% delle donne), le donne preferiscono i libri (49,3% contro il 36,4% degli uomini) e ne leggono in maggior numero.

Persiste il divario fra Mezzogiorno e resto del Paese per la lettura di libri: tra i residenti di questa area la quota di lettori si attesta al 30,7% nel 2013 contro il 46,8% del Centro e il 50,6% del Nord.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina