sabato 21 gennaio | 18:59
pubblicato il 21/mar/2011 20:35

Libia/ Rimorchiatore, ad Augusta: Da domenica nessun contatto

Nostro obiettivo è riportare equipaggio a casa

Libia/ Rimorchiatore, ad Augusta: Da domenica nessun contatto

Napoli, 21 mar. (askanews) - L'ultimo contatto telefonico che la compagnia Augusta offshore ha avuto con l'equipaggio della 'Asso 22', il rimorchiatore sequestrato a Tripoli con a bordo 11 persone, è avvenuto la scorsa domenica alle ore 6.30. A ribadirlo Mario Mattioli, ad della società armatrice, nel corso di una breve e improvvisata conferenza stampa a Napoli. "In maniera tranquilla non abbiamo più ritenuto di dover contattarlo perché - ha spiegato - il nostro obiettivo è riportare in tranquillità l'equipaggio a casa nella maniera più veloce e indolore possibile". Mattioli ha poi ripercorso le ultime ore nella capitale libica della nave: "La nostra unità si trovava nel porto di Mellitha e stava svolgendo operazioni normali di tipo commerciale su richiesta del nostro noleggiatore, una società mista italo-libica appartenente al gruppo Eni. La nostra attività - ha spiegato - è essenzialmente trasportare, per conto delle società petrolifere che operano in istallazioni a mare e a terra, materiali, mezzi, cibo e persone. Abbiamo avuto ordine di andare a caricare carburante che serve nelle normali attività di perforazione. Ci siamo trovati - ha detto ancora - a Tripoli in una situazione di routine. La nostra attività è anche svolgere sicurezza sia per il personale che si trova sulle installazioni, soprattutto offshore, ma anche i terminal petroliferi a terra". Mattioli ha poi ricordato che, lo scorso sabato, quattro persone e il comandante del porto sono salite a bordo, ma l'episodio non è stato considerato pericoloso anche perché il porto commerciale era aperto e attivo. "La situazione è precipitata domenica mattina quando persone armate sono salite a bordo e hanno, di fatto, sequestrato l'Asso 22 con il nostro equipaggio a bordo che, però, di fatto, non è sotto il nostro diretto controllo né del nostro noleggiatore che, fino a domenica mattina, ha mantenuto le operazioni in corso sulle piattaforme offshore. Piattaforme che, sempre domenica, sono state evacuate. E' da allora che la situazione si è presentata in maniera difficile e che - ha concluso l'ad di Augusta Offshore - la nave e l'equipaggio sono sotto le istruzioni di coloro che sono, in questo momento, a bordo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4