giovedì 23 febbraio | 19:54
pubblicato il 04/apr/2011 19:53

Libia, la nave "Etna" della Marina a Napoli per scalo tecnico

L'ammiraglio Veri: se c'è un Sos noi interveniamo come già fatto

Libia, la nave "Etna" della Marina a Napoli per scalo tecnico

La missione delle navi italiane impegnate nell'ambito delle operazioni militari in Libia non è di controllare il flusso degli immigrati ma, se ce ne fosse bisogno, sono sempre pronte a effettuare operazione di soccorso. Lo ha ribadito l'ammiraglio Rinaldo Veri, capo della forza marittima della Nato impegnata nell'operazione "Unified Protector" parlando con i giornalisti a bordo della nave "Etna" della Marina Militare, giunta a Napoli per uno scalo tecnico. L'ammiraglio Veri ha sottolineato che il flusso di migranti diretto verso l'Italia potrebbe diminuire drasticamente se venissero applicate, con una maggiore efficacia, le risoluzioni Onu, di embargo armi alla Libia, 1970 e 1973"Nell'operazione "Unified Protector" attualmente sono coinvolti 18 tra navi e sottomarini messi a disposizione da 9 nazioni tra cui l'Italia. La nave "Etna" è un'unità di supporto logistico e sede dei comandi Nato. arrivata a Napoli venerdì primo aprile per rifornirsi prima di salpare nuovamente verso le acque libiche.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech