giovedì 23 febbraio | 13:04
pubblicato il 27/ott/2014 15:56

Leopolda, Renzi: art.18? Come cercare buco per gettone in iPhone

"E' norma che sinistra non votò, ormai posto fisso non c'è più"

Leopolda, Renzi: art.18? Come cercare buco per gettone in iPhone

Firenze, 26 ott. (askanews) - "L'articolo 18 è chiamare un giudice dentro l'azienda a sindacare i motivi per cui si licenzia: dai dà lavorare a giudici e avvocati ma non a chi perde il lavoro. Aggrapparsi a una norma degli anni settanta, che la sinistra non votò, è come prendere un i-phone e chiedere dove lo metto il gettone?". Lo ha detto il premier Matteo Renzi parlando alla Leopolda.

"Di fronte a un mondo che cambia dobbiamo fare sì che ci sia un contratto a tempo indeterminato ma il posto fisso non c'è più", ha aggiunto. "La monogamia aziendale è in crisi ovunque e allora un partito di sinistra non fa un dibattito ideologico sulla coperta di Linus ma crea le condizioni perchè lo Stato offra

occasioni di lavoro e formazione a chi perde il lavoro", ha concluso il premier sul punto.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Sanità
Aborto, Zingaretti: nel Lazio l'obiezione coscienza è garantita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech