giovedì 19 gennaio | 01:27
pubblicato il 30/set/2014 17:59

Legnini: vicenda ineleggibilità Csm di Teresa Bene è dolorosa

"Questo caso non appanna il prestigio delle istituzioni"

Legnini: vicenda ineleggibilità Csm di Teresa Bene è dolorosa

Roma (askanews) - "La vicenda dell'avvocato Teresa Bene è dolorosa". Lo ha detto il neo vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, rispondendo a una domanda sulla mancanza dei requisiti da parte dell'avvocato napoletano, per la nomina come membro laico al Csm. "Non credo che questo caso indebolisca o appanni il prestigio delle istituzioni", ha aggiunto Legnini.

Secondo la Commissione verifiche dei titoli del Csm, riunita ieri alla vigilia del plenum dell organo di autogoverno delle toghe, l'avvocato Bene non ha i requisiti di eleggibilità per ricoprire l incarico.

Gli articoli più letti
Maltempo
Penne, una slavina investe l'hotel resort Rigopiano
Salute
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Persone
Elisa Isoardi: "Quando Matteo Salvini me lo chiederà, lo sposo"
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina