venerdì 02 dicembre | 21:08
pubblicato il 30/set/2014 17:59

Legnini: vicenda ineleggibilità Csm di Teresa Bene è dolorosa

"Questo caso non appanna il prestigio delle istituzioni"

Legnini: vicenda ineleggibilità Csm di Teresa Bene è dolorosa

Roma (askanews) - "La vicenda dell'avvocato Teresa Bene è dolorosa". Lo ha detto il neo vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, rispondendo a una domanda sulla mancanza dei requisiti da parte dell'avvocato napoletano, per la nomina come membro laico al Csm. "Non credo che questo caso indebolisca o appanni il prestigio delle istituzioni", ha aggiunto Legnini.

Secondo la Commissione verifiche dei titoli del Csm, riunita ieri alla vigilia del plenum dell organo di autogoverno delle toghe, l'avvocato Bene non ha i requisiti di eleggibilità per ricoprire l incarico.

Gli articoli più letti
Siria
Siria, ribelli in difficoltà si uniscono in "Esercito di Aleppo"
Russia
Stampa Gb: nuova arma segreta Putin è polpo gigante. Mosca: bufala
Riforme
Referendum, stamattina Renzi al teatro Politeama di Palermo
Francia
Francia, dopo rinuncia Hollande tre scenari possibili per Valls
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari