giovedì 23 febbraio | 20:34
pubblicato il 30/set/2014 17:59

Legnini: vicenda ineleggibilità Csm di Teresa Bene è dolorosa

"Questo caso non appanna il prestigio delle istituzioni"

Legnini: vicenda ineleggibilità Csm di Teresa Bene è dolorosa

Roma (askanews) - "La vicenda dell'avvocato Teresa Bene è dolorosa". Lo ha detto il neo vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, rispondendo a una domanda sulla mancanza dei requisiti da parte dell'avvocato napoletano, per la nomina come membro laico al Csm. "Non credo che questo caso indebolisca o appanni il prestigio delle istituzioni", ha aggiunto Legnini.

Secondo la Commissione verifiche dei titoli del Csm, riunita ieri alla vigilia del plenum dell organo di autogoverno delle toghe, l'avvocato Bene non ha i requisiti di eleggibilità per ricoprire l incarico.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Lucherini (Pd): no a stadio Roma avrà ricadute sulla città
Iraq
Iraq, forze irachene lanciano assalto su aeroporto Mosul
Gb
La tempesta Doris porta il caos in Gran Bretagna e Irlanda
Usa
Usa, Trump cancella le norme anti-discriminazione Lgbt di Obama
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech