martedì 28 febbraio | 06:41
pubblicato il 25/giu/2012 20:20

Legambiente, allerta in Liguria per i depuratori fantasma

Foci e torrenti inquinate minacciano il mare

Legambiente, allerta in Liguria per i depuratori fantasma

Genova, (askanews) - I depuratori fantasma minacciano le coste e il mare ligure, ricchezza incalcolabile per la regione. A lanciare l'allarme è Legambiente, dopo aver analizzato i dati raccolti durante la tradizionale campagna di monitoraggio delle acque italiane, "Goletta verde". Dei 18 punti sotto osservazione, ben 15 sono risultati inquinati. Si tratta di 13 foci di fiumi e torrenti, di uno scarico e di una spiaggia normalmente frequentata daibagnanti. Sotto accusa il sistema di depurazione come spiega Santo Grammatico è il presidente di Legambiente Liguria: "La nostra regione ha una capacità depurativa pari al 61%, siamo la regione più indietro del nord Italia".Le criticità maggiori si riscontrano alle foci di fiumi, in corsi d'acqua minori e torrenti, zone non destinati alla balneazione ma che portano la loro acqua fino al mare, causandone l'inquinamento microbiologico.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech