lunedì 27 febbraio | 06:16
pubblicato il 13/mag/2011 21:06

Lech Walesa a Palermo parla di Nordafrica: il nemico è interno

"Noi avevamo un nemico esterno, l'Unione Sovietica"

Lech Walesa a Palermo parla di Nordafrica: il nemico è interno

Visita a Palermo per Lech Walesa, l'ex presidente polacco e anima di Solidarnosc il primo sindacato inidpendente che dai cantieri navali di Danzica sfidò la repressione comunista. Walesa ha partecipato al Forum "Uniti dal Mediterraneo" e ha ricevuto il premio Al Idris, un riconoscimento che gli è stato assegnato dal presidente della Regione Raffaele Lombardo. Il premio Nobel per la Pace ha fatto un confronto fra la sua lotta per la libertà e quanto sta succedendo nel nordafrica."Le persone che hanno fame - ha proseguito Walesa - preferiscono morire sulle barricate combattendo, e gli altri non vogliono mollare quello che posseggono. Bisogna trovare una via di mezzo".

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech