lunedì 27 febbraio | 15:31
pubblicato il 12/feb/2013 10:33

Le prime pagine dei quotidiani per Ratzinger: choc e coraggio

Titoli "storici" per la stampa italiana

Le prime pagine dei quotidiani per Ratzinger: choc e coraggio

Milano (askanews) - Titoli a nove colonne e, anche visivamente, la sensazione di essere di fronte a una di quelle giornate che segnano la storia. I quotidiani italiani, anche all'epoca delle news in tempo reale, rilanciano con grande enfasi l'addio di Papa Ratzinger e, giustamente, puntano sulle interpretazioni della clamorosa notizia, sollevando i temi della riforma della Chiesa, della tempistica della decisione e anche, in qualche caso, ipotizzando un possibile "sconvolgente" rapporto segreto.Il tono è, comunque, improntato in quasi tutti i casi allo stupore e al rispetto per la decisione di Joseph Ratzinger, e anche una testata aggressiva come Il Fatto quotidiano, parla di "Benedetto Coraggio", mentre non mancano i giornali che pubblicano le immagini del fulmine, chissà quanto metaforico, che ha colpito San Pietro poche ore dopo la notizia della storica decisione del Papa.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech