lunedì 20 febbraio | 09:32
pubblicato il 21/gen/2015 14:35

Le mani della Camorra su ospedale a Caserta: 24 arresti

I Casalesi agivano in "regime di assoluto monopolio"

Le mani della Camorra su ospedale a Caserta: 24 arresti

Caserta (askanews) - Gli appalti dell'azienda ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta nelle mani della camorra, con la complicità di imprenditori e politici. E' il quadro dipinto da un'indagine della Dia di Napoli, coordinata dalla locale Dda, che ha portato all'arresto di 24 persone. Secondo gli inquirenti il clan Zagaria-Casalesi aveva piena operatività e controllava il sistema in "regime di assoluto monopolio".

Il controllo era nelle mani di Francesco Zagaria, e dopo la sua morte della moglie Elvira, sorella del boss Michele. Secondo i magistrati il referente politico, dal 2008 fino al suo arresto, fu l'ex coordinatore regionale della Campania di Forza Italia, Nicola Cosentino, tuttora detenuto per presunti legami con il clan dei Casalesi. Il Procuratore Giovanni Colangelo. "Questo modo di agire e procedere dimostra LA pericolosità di condotte di questo genere che interferiscono con libero mercato".

Tra gli appalti nel mirino dei magistrati ci sono quello della tinteggiatura per 450mila euro, la gestione degli ascensori per oltre 1 milione di euro e l'affidamento di lavori per oltre 3 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia