sabato 03 dicembre | 13:21
pubblicato il 23/gen/2013 16:04

Le mani della 'ndrangheta sul gioco on line a Ravenna

Operazione della Gdf con 29 arresti e sequestro 90 mln

Le mani della 'ndrangheta sul gioco on line a Ravenna

Bologna, (askanews) - I tentacoli della 'ndrangheta erano arrivati a controllare il settore del gioco on line e delle Video Slot in Emilia Romagna. I Finanzieri del Comando Provinciale di Bologna hanno eseguito 29 ordinanze di custodia cautelare, di cui 18 in carcere nei confronti di un'associazione a delinquere capeggiata dal boss 'ndranghetista Nicola Femia (meglio noto come "Rocco") che dalla provincia di Ravenna dirigeva l'organizzazione sul territorio nazionale ed estero, anche attraverso modalità tipicamente mafiose.Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati beni per circa 90 milioni di euro che comprendono oltre 170 unità immobiliari, numerosi autoveicoli, rapporti bancari e quote societarie. Inoltre nel corso delle 150 perquisizioni eseguite presso i domicili degli indagati e le numerose sale da gioco utilizzate, sono state trovate e sequestrate oltre 1.500 schede per Video Slot illegalmente prodotte o modificate.

Gli articoli più letti
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari