domenica 04 dicembre | 01:14
pubblicato il 11/feb/2014 20:45

Lazio: Zingaretti, stop a burocrazia per 600mila malati cronici

(ASCA) - Roma, 11 feb 2014 - ''Oggi ho firmato un decreto che cancella parte del percorso burocratico che almeno 600mila cittadini del Lazio, affetti da malattie croniche, devono affrontare per il rinnovo del tesserino necessario a non pagare il ticket''. Lo annuncia il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti dopo aver sottoscritto un provvedimento, pubblicato oggi sul numero 12 del Bollettino ufficiale della Regione Lazio, che dispone la semplificazione delle procedure in questa materia. Il documento doveva essere rinnovato ogni anno recandosi presso lo sportello della propria Asl, con inevitabili perdite di tempo e lunghe file, ogni 12 mesi il timbro andava messo su 1 milione e 657.794 esenzioni (questo perche' molti pazienti soffrono di piu' di una patologia). ''Ora tutto questo non accadra' piu': da oggi per 142 patologie croniche, la stragrande maggioranza di quelle individuate nel Decreto del Ministero della salute del 23.11.2012, il rinnovo sara' illimitato. Con questi atti concreti - spiega Zingaretti - dimostriamo di essere sempre vicini alle persone''. Nello specifico per 6 patologie durera' 5 anni, per 13 due anni, mentre per i neonati prematuri con ricovero in terapia intensiva neonatale la validita' sara' di tre anni e infine per la tiroidite di Hashimoto di 18 mesi. Le patologie interessate dal provvedimento sono ad esempio: malattie cardiache, arteriosclerosi, colite ulcerosa, cirrosi, epilessie, immunodeficienze, insufficienze cardiache, renali, respiratorie, alzhaimer, ipertensione, diabete e parkinson, schizofrenie, pancreatiti, malattie oncologiche, psicosi e autismo. Il decreto punta ad eliminare oneri di accertamento impropri a carico della pubblica amministrazione e definisce il periodo minimo di validita' dell'attestato di esenzione dalla partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie in relazione alle diverse patologie e alla possibilita' di miglioramento, valutata in base alle evidenze scientifiche.

Inoltre, si conferisce mandato alla Lait di aggiornare il sistema informativo regionale con i codici di esenzione con le nuove durate. Il decreto dovra' avere ampia diffusione all'interno delle aziende sanitarie della Regione.

bet/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari