domenica 04 dicembre | 21:25
pubblicato il 08/lug/2013 17:23

Lazio: Ciocchetti, nomine Asl? Zingaretti fa moralista ma piazza i suoi

(ASCA) - Roma, 8 lug -''D'accordo con la necessita' di evitare che le nomine dei direttori generali delle Asl non siano piu' oggetto di spartizione politica a favore della maggioranza che ha vinto le elezioni e d'accordo con la necessita' di premiare il merito, la competenza e la professionalita'. Ma non mi sembra questa la strada intrapresa da Zingaretti, che dietro le belle parole e i buoni propositi continua a 'piazzare' uomini a lui vicini nei posti cardine della sanita' laziale''. E' la denuncia di Luciano Ciocchetti che osserva: ''Potremmo dire fatta la legge, trovato l'inganno. Non credo proprio che le persone che si occuperanno di gestire la salute dei cittadini del lazio siano indipendenti al 100%, come Zingaretti ci vorrebbe far credere''.

com-mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari