venerdì 24 febbraio | 01:12
pubblicato il 07/mar/2013 21:02

Lavoro: dossier INAIL, per le donne meno infortuni piu' denunce malattie

(ASCA) - Roma, 7 mer - Negli ultimi cinque anni gli infortuni sul lavoro delle donne sono diminuiti del 7,6%, una flessione piu' contenuta rispetto a quella registrata a livello complessivo (-20,5%). In aumento, invece, le denunce delle malattie professionali, un trend che sembra irreversibile: nell'ultimo quinquennio sono raddoppiate, passando dai 7 mila casi denunciati nel 2007 ai 14 mila del 2011. Lo rivela un dossier INAIL dedicato alle differenze di genere nel mondo del lavoro, lette attraverso la cartina di tornasole dei dati sugli infortuni sul lavoro e sulle malattie professionali, delle iniziative di prevenzione e sicurezza, dei fattori di rischio e delle buone prassi Ma la lettura dei dati Inail 2011, comparata a quella sui trend occupazionali dell'Istat, sottolinea il rapporto, restituisce la complessita' della partecipazione femminile al mondo del lavoro. Le donne si infortunano, in generale, di meno rispetto agli uomini ma molto di piu' in itinere a causa della fatica di conciliare ogni giorno lavoro e famiglia.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech