martedì 17 gennaio | 18:45
pubblicato il 19/feb/2013 16:19

Lavoro: Coldiretti, con restyling voucher piu studenti in campagna

(ASCA) - Roma, 19 feb - Arriva un nuovo restyling dei voucher per renderli piu' appetibili in agricoltura dove migliaia di studenti e pensionati potranno cosi' trovare piu' facilmente una occasione di lavoro per integrare il proprio reddito. Lo rende noto la Coldiretti, in riferimento alla circolare del ministero del Lavoro che ha rivisto alcuni aspetti importanti dei buoni con cui vengono remunerate le prestazioni lavorative accessorie di studenti e pensionati. Le nuove indicazioni - sottolinea Coldiretti - rileggono i contenuti della circolare n. 4/2013 relativa alla riforma Fornero alla luce della necessita' di un governo del sistema compatibile con la specifica realta' agricola e soprattutto per scongiurare il rischio che tutto il lavoro di emersione fino ad oggi svolto potesse venire irrimediabilmente perduto.

In particolare - precisa Coldiretti - non trova al momento applicazione la limitazione temporale di utilizzo entro 30 giorni dall'acquisto del voucher mentre l'autocertificazione resa dal prestatore d'opera, viene a costituire elemento sufficiente ad evitare in capo al datore di lavoro conseguenze sanzionatorie in caso di false attestazioni.

Infine il valore del voucher fissato a dieci euro non corrisponde piu' ad un'ora di lavoro, come nel passato.

L'istituto del lavoro occasionale accessorio e' nato nel 2008 esclusivamente per il settore agricolo e solo successivamente e' stato esteso ad altri settori. Una storia di successo tanto che da allora sono stati venduti 4,9 milioni di voucher da 10 euro per 110mila lavoratori. Il sistema dei voucher ha consentito nel tempo di coniugare gli interessi sia dell'impresa agricola, per il suo basso livello di burocrazia, che dei pensionati, studenti e disoccupati, per le opportunita' di integrazione al reddito che e' in grado di assicurare, in un quadro di legittimita' e tutela anche assicurativa senza per questo, soprattutto nelle regioni dove e' piu' utilizzato, generare alterazioni del sistema del mercato del lavoro o interferenze con i contingenti della manodopera dipendente. Uno strumento quindi, come voluto dal Legislatore originario, di contrasto al lavoro sommerso per segmenti marginali di occupazione, idoneo nel contempo ad assicurare, soprattutto in un periodo di congiuntura economica, una giusta integrazione al reddito per fasce deboli del mercato del lavoro, ma certamente - conclude Coldiretti - anche in grado di avvicinare al mondo dell'agricoltura molti giovani/studenti e preservare il patrimonio di esperienza e professionalita' di molti anziani/pensionati.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Liguria
Boschi in fiamme sulle alture di Genova, sfollati e strade chiuse
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa