domenica 26 febbraio | 11:49
pubblicato il 19/feb/2013 16:19

Lavoro: Coldiretti, con restyling voucher piu studenti in campagna

(ASCA) - Roma, 19 feb - Arriva un nuovo restyling dei voucher per renderli piu' appetibili in agricoltura dove migliaia di studenti e pensionati potranno cosi' trovare piu' facilmente una occasione di lavoro per integrare il proprio reddito. Lo rende noto la Coldiretti, in riferimento alla circolare del ministero del Lavoro che ha rivisto alcuni aspetti importanti dei buoni con cui vengono remunerate le prestazioni lavorative accessorie di studenti e pensionati. Le nuove indicazioni - sottolinea Coldiretti - rileggono i contenuti della circolare n. 4/2013 relativa alla riforma Fornero alla luce della necessita' di un governo del sistema compatibile con la specifica realta' agricola e soprattutto per scongiurare il rischio che tutto il lavoro di emersione fino ad oggi svolto potesse venire irrimediabilmente perduto.

In particolare - precisa Coldiretti - non trova al momento applicazione la limitazione temporale di utilizzo entro 30 giorni dall'acquisto del voucher mentre l'autocertificazione resa dal prestatore d'opera, viene a costituire elemento sufficiente ad evitare in capo al datore di lavoro conseguenze sanzionatorie in caso di false attestazioni.

Infine il valore del voucher fissato a dieci euro non corrisponde piu' ad un'ora di lavoro, come nel passato.

L'istituto del lavoro occasionale accessorio e' nato nel 2008 esclusivamente per il settore agricolo e solo successivamente e' stato esteso ad altri settori. Una storia di successo tanto che da allora sono stati venduti 4,9 milioni di voucher da 10 euro per 110mila lavoratori. Il sistema dei voucher ha consentito nel tempo di coniugare gli interessi sia dell'impresa agricola, per il suo basso livello di burocrazia, che dei pensionati, studenti e disoccupati, per le opportunita' di integrazione al reddito che e' in grado di assicurare, in un quadro di legittimita' e tutela anche assicurativa senza per questo, soprattutto nelle regioni dove e' piu' utilizzato, generare alterazioni del sistema del mercato del lavoro o interferenze con i contingenti della manodopera dipendente. Uno strumento quindi, come voluto dal Legislatore originario, di contrasto al lavoro sommerso per segmenti marginali di occupazione, idoneo nel contempo ad assicurare, soprattutto in un periodo di congiuntura economica, una giusta integrazione al reddito per fasce deboli del mercato del lavoro, ma certamente - conclude Coldiretti - anche in grado di avvicinare al mondo dell'agricoltura molti giovani/studenti e preservare il patrimonio di esperienza e professionalita' di molti anziani/pensionati.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech