domenica 26 febbraio | 23:50
pubblicato il 08/gen/2013 15:48

Lavoro: Cia, puntare su agricoltura per creare occupazione

Lavoro: Cia, puntare su agricoltura per creare occupazione

(ASCA) - Roma, 8 gen - ''L'agricoltura e' un settore vitale che ha risorse importanti per contribuire alla crescita e alla creazione di nuova occupazione. Bisogna, pero', riaccendere i riflettori sul mondo agricolo, adottando politiche mirate''. Lo ha affermato il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi a commento dei dati Istat sull'occupazione nel nostro Paese.

''Prima di tutto - aggiunge la Cia - e' indispensabile che vi sia un reale abbattimento dei costi (produttivi e contributivi) e della burocrazia che oggi paralizzano le imprese agricole.

Nelle campagne, a differenza di industria e servizi, c'e' possibilita' di lavoro, soprattutto per i giovani. Cio' puo' essere sfruttato da parte della maggioranza e del governo che usciranno dalle prossime elezioni politiche attraverso una strategia che consenta agli imprenditori agricoli, in particolare quelli 'under 40', di riprendere a 'marciare' e di aprire anche le porte ai tanti lavoratori che sono stati, purtroppo, espulsi dagli altri comparti produttivi''. ''Pur in presenza di una profonda crisi, - prosegue il presidente della Cia - il settore primario ha 'tenuto' soprattutto sotto il profilo occupazionale. I motivi vanno ricercati nelle caratteristiche del lavoro agricolo, spesso visto come simbolo di precarieta' e che, invece, ha dimostrato, proprio per la sua flessibilita', di adeguarsi meglio di altri a una congiuntura fortemente negativa. Ma questo rischia di non bastare piu' per il futuro. Da qui la richiesta di tagliare i costi produttivi, come quelli dell'Imu sui fabbricati rurali e sui terreni agricoli e dei carburanti, che pesano in maniera opprimente sulle imprese. A questo si deve aggiungere una sostanziale riduzione degli oneri contributivi, le cui aliquote sono di gran lunga superiori a quelle applicate negli altri paesi europei, e l'esigenza di congrui incentivi e sgravi per premiare i comportamenti virtuosi delle aziende, a cominciare da quelle condotte da giovani, che dimostrano grande vitalita' e risorse''.

com-dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech