domenica 26 febbraio | 07:16
pubblicato il 18/apr/2012 13:44

Lavitola/ Gdf a P. Chigi,sequestro 2,5 mln contributi a L'Avanti

Si tratta di una tranche destinata ma non ancora erogata

Lavitola/ Gdf a P. Chigi,sequestro 2,5 mln contributi a L'Avanti

Napoli, 18 apr. (askanews) - I militari del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza, su disposizione della Procura di Napoli, hanno eseguito un sequestro preventivo di contributi per 2,5 milioni di euro negli uffici di Palazzo Chigi presso il dipartimento per l'informazione l'editoria. La somma era stata già destinata alla International Press, società editrice de l'Avanti, ma non ancora erogata e farebbe riferimento ai contributi previsti per l'anno 2010. L'operazione si inserisce nell'ambito dell'inchiesta su presunte irregolarità nella gestione dei contributi (in totale oltre 23 milioni di euro dal '97) destinati al quotidiano l'Avanti, e che due giorni fa ha portato all'arresto di Valter Lavitola e al coinvolgimento nell'indagine, tra gli altri, del senatore Sergio De Gregorio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech