giovedì 23 febbraio | 22:19
pubblicato il 27/gen/2011 18:33

Latina, giovane accoltellato al petto:arrestata convivente 23enne

Al culmine di ennesima lite per colpa del profilo su Facebook

Latina, giovane accoltellato al petto:arrestata convivente 23enne

Roma, 27 gen. (askanews) - Al culmine di una ennesima lite per colpa del profilo di lui Facebook, corredato di foto troppo ammiccanti, una ragazza di 23 anni ha accoltellato al petto, vicino al cuore, il fidanzato 24enne col quale conviveva da pochi mesi: è questa la ricostruzione dei carabinieri rispetto a quanto è accaduto stamattina a Pontinia, dove i militari hanno arrestato con l'accusa di tentato omicidio aggravato Marzia D.B. 23enne romana. La vittima, Luca T., 24enne di Frosinone, è stato operato al San Camillo di Roma, ma i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Stamattina intorno alle 4.30 la chiamata al 118 della ragazza, la corsa disperata prima al Santa Maria Goretti di Latina, poi al nosocomio romano per essere sottoposto ad intervento chirurgico. Ai carabinieri della compagnia di Latina, intervenuti sul posto, la ragazza non ha detto nulla. Era sotto shock. Ma i due erano soli nella casa, dove erano andati a convivere da pochi mesi. Il giovane è stato colpito da un unico fendente al petto, vicino al cuore, inferto con un grosso coltello da cucina, che gli ha perforato il polmone. I medici del 118 hanno riscontrato uno pneumotorace, una ferita profonda, la lama si è fermata a pochi centimetri dal cuore, lesionando il pericardio. Il magistrato ha interrogato per ore la ragazza per capire cosa fosse successo. E la ragazza ha ceduto, raccontando come è scattata la follia, una follia di cui non si era nemmeno resa conto: il giovane infatti, subito dopo la coltellata, non si è accasciato, è andato in bagno sembrava quasi stare bene, poi è crollato a terra. Al termine dell'interrogatorio - spiegano i carabinieri di Latina che hanno seguito le indagini - la ragazza è stata arrestata con l'accusa di tentato omicidio aggravato, ed è stata portata nel carcere femminile di Rebibbia. Non era la prima volta che i due giovani, conviventi da pochi mesi, litigavano, lui era molto geloso e rimproverava alla fidanzata foto troppo oseé su Facebook. Una gelosia che era finita anche in botte, ma la ragazza non lo aveva mai denunciato. Ieri sera, al termine di una serata con amici, l'ennesima lite. Questa volta è la ragazza a rimproverare il convivente per il suo profilo sul social network e le foto ammiccanti, tanto che non avrebbe dovuto fare il geloso. Una lite, e l'epilogo è il giovane a terra, con una coltellata al petto, vicino al cuore.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech