sabato 03 dicembre | 10:41
pubblicato il 08/nov/2013 11:42

Lancini, sindaco di Adro che tappezzò scuola col Sole delle Alpi

Prima aveva vietato la mensa a bimbi morosi, ora è ai domiciliari

Lancini, sindaco di Adro che tappezzò scuola col Sole delle Alpi

Milano, (askanews) - Era salito agli onori delle cronache nel 2010 per aver tappezzato una scuola media di Adro, nel Bresciano, col sole delle Alpi: 700 riproduzioni del simbolo della Lega in ogni angolo dell'istituto dedicato a Gianfranco Miglio. Ora Oscar Lancini è agli arresti domiciliari con l'accusa di turbata libertà degli incanti e del procedimento di scelta del contraente.Il primo cittadino di Adro avrebbe favorito delle aziende nella gara d'appalto per la realizzazione di alcune opere in Paese, quel Paese nel 2010 si ritrovò al centro delle polemiche per la decisione del suo sindaco di "consacrare" letteralmente alla Lega Nord il nuovo edificio della Scuola media locale. A distanza di tre anni, il 25 ottobre 2013, la Corte dei Conti lo ha condannato insieme alla sua giunta al risarcimento di 10.500 euro per le spese legali sostenute dal Comune. Prima dell'operazione Sole delle Alpi, Lancini si era fatto notare per aver vietato la mensa scolastica ai figli di genitori non in regola col pagamento della retta.

Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari