venerdì 20 gennaio | 17:39
pubblicato il 07/apr/2011 13:29

Lampedusa, viaggio nel cimitero degli immigrati "senza nome"

Una decina di croci di legno per i naufraghi, anche musulmani

Lampedusa, viaggio nel cimitero degli immigrati "senza nome"

I lampedusani la chiamano "la zona dei senza nome": è la parte del cimitero dell'isola siciliana riservata alla sepoltura degli immigrati non identificati e morti nei naufragi dei barconi. Due aree silenziose, dove ci sono una decina di piccole croci di legno con un numero impresso sopra, rovinate dal tempo e circondate dai fiori: a vigilare c'è il guardiano del cimitero. Non tutti gli immigrati, spiega, restano senza nome. La nazionalità musulmana di molti dei naufraghi non impedisce che anche a loro sia dedicata una sepoltura e una croce. Il sindaco De Rubeis aveva promesso di riqualificare la zona, con una sepoltura più dignitosa per i morti, ma finora le promesse non sono state mantenute.

Gli articoli più letti
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire