sabato 25 febbraio | 05:33
pubblicato il 31/mar/2011 20:00

Lampedusa aspetta sabato, e la fine dell'emergenza immigrati

Iniziati trasferimenti, cittadini fiduciosi

Lampedusa aspetta sabato, e la fine dell'emergenza immigrati

A Lampedusa sono i giorni dell'attesa: sabato 2 aprile scade il termine annunciato dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che ha promesso un'isola libera dagli immigrati e dunque la fine dell'emergenza. I cittadini aspettano di capire cosa succederà, anche in vista delle festività pasquali. I colpi di martello e il suono del trapano rompono il silenzio dell'isola, per le strade passano poche auto. Una tranquillità che contrasta con la confusione nella zona del porto: qui si vedono i segni della presenza di migliaia di immigrati, che aspettano e sperano di essere portati altrove, in Sicilia o nel continente: una promessa rinnovata ogni giorno.Le operazioni di trasferimento verso i centri di accoglienza sono iniziate, così come la pulizia della cosiddetta "collina della vergogna", dove da giorni sono accampati centinaia di tunisini.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech