lunedì 05 dicembre | 02:19
pubblicato il 30/ott/2013 13:36

Ladri pigri, stesse auto, stesse modalità: arrestati a Pinerolo

Lasciavano maldestramente tracce e prove dopo le rapine

Ladri pigri, stesse auto, stesse modalità: arrestati a Pinerolo

Pinerolo (askanews) - Ripetitivi e anche un po' pigri: i carabinieri della Compagnia di Pinerolo, in provincia di Torino, hanno arrestato 2 rapinatori specializzati in assalti a uffici postali.La loro caratteristica è che per mettere a segno i colpi utilizzavano sempre lo stesso tipo di macchina: delle Fiat Uno vechio modello, tutte rubate nella vicina città di Rivoli e abbandonate a poca distanza dal luogo della rapina. I rapinatori un po' arruffoni, inoltre, hanno lasciato nelle macchine le calzamaglie usate per coprirsi il viso fornendo agli investigatori un elemento fondamentale per la comparazione di impronte e Dna. I militari, dunque non ci hanno impiegato molto a risalire alla loro identità e facendo scattare le manette ai polsi del 26enne Marco Giannone e del 42enne Salvatore Lo Manto entrambi di Pianezza ed entrambi con precedenti penali. I due sono accusati di aver rapinato, a mano armata, il 23 agosto 2011 e il 5 marzo 2012, l ufficio postale di Frossasco ma gli inquirenti ritengono che possano essere coinvolti anche in altri colpi in uffici postali della zona.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari