domenica 11 dicembre | 03:53
pubblicato il 05/ott/2014 18:35

La vedova di Antonino Caponnetto: "Mi ha insegnato la dignità"

Elisabetta Baldi per 60 anni al fianco del magistrato antimafia

La vedova di Antonino Caponnetto: "Mi ha insegnato la dignità"

Palermo (askanews) - Elisabetta Baldi, nonna Betta, come ama farsi chiamare, per oltre 60 anni è stata al fianco di uno degli uomini che più di tutti ha fatto della lotta alla mafia il cardine della sua esistenza: Antonino Caponnetto, magistrato che nel 1983 subentrò al giudice Rocco Chinnici alla guida del pool antimafia di Palermo, chiamando a farne parte Falcone e Borsellino. Non dimentica nulla della straordinaria esperienza vissuta accanto a quest'uomo speciale. "Lui mi ha lasciato un diario iniziato quando compiva 20 anni, il 5 settembre 1940. Le ultime due righe della prima pagina dicono: "La mia guida nella vita sarà sempre: legalità e solidarietà'". "Il mio mi ha insegnato la dignità, quindi non ho mai ceduto alle minacce, a nulla".

12 anni dopo la scomparsa del marito, Nonna Betta ha ricevuto la cittadinanza onoraria del Comune di Palermo.

Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Siria
Siria, a Parigi riunione internazionale su Aleppo, guardando a Raqqa
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina