mercoledì 18 gennaio | 00:47
pubblicato il 09/feb/2011 11:51

La Spezia, sequestrate sei tonnellate di tabacco di contrabbando

In una nave proveniente dall'Egitto: da fumare con il narghilé

La Spezia, sequestrate sei tonnellate di tabacco di contrabbando

Il porto di La Spezia di nuovo al centro dei traffici del contrabbando internazionale. La Guardia di finanza e i funzionari della dogana hanno infatti sequestrato un carico di quasi 6 tonnellate di tabacco lavorato estero proveniente dal porto egiziano di Alessandria e diretto a una azienda del nord Italia. Non si tratta - spiegano le Fiamme Gialle - delle comuni sigarette, bensì di una qualità di pregiati tabacchi trinciati mescolati con melassa ed essenze aromatizzanti destinati a essere fumati con il narghilè. L'enorme quantitativo sequestrato rappresenta un ulteriore segnale di come le comunità islamiche si stiano radicando nel nostro Paese e abbiano introdotto in Italia una pratica orientale che sta già prendendo piede.

Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa