martedì 06 dicembre | 15:36
pubblicato il 21/dic/2011 17:20

La Savina Caylyn liberata dopo 11 mesi nelle mani dei pirati

Secondo "Somalia Report" pagato riscatto per nave italiana

La Savina Caylyn liberata dopo 11 mesi nelle mani dei pirati

Milano, (askanews) - La Savina Caylyn è stata liberata. La nave italiana della Compagnia Fratelli D'Amato era nelle mani dei pirati somali dall'8 febbraio scorso. 11 mesi di paura per i 22 membri dell'equipaggio, fra cui 5 italiani, e per le loro famiglie, viste anche le continue pressioni psicologiche dei pirati che parlavano di problemi di salute per gli uomini a bordo, come in questa drammatica telefonata con un giornalista del quotidiano online LiberoReporter, nell'agosto scorso.Secondo il sito Web Somalia Report per ottenere la liberazione sarebbe stato pagato ai pirati un riscatto di 11,5 milioni di dollari.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni