lunedì 16 gennaio | 20:24
pubblicato il 14/gen/2011 15:22

La protesta dei lavoratori della Mywave da mesi senza stipendio

I 50 dipendenti azienda cosentina protestano davanti a prefettura

La protesta dei lavoratori della Mywave da mesi senza stipendio

Questo grido di protesta viene dai lavoratori della Mywave di Piano lago, una fabbrica di microprocessori del cosentino sull'orlo del fallimento. Nelle stesse ore in cui a Cosenza si insediava il nuovo prefetto Raffaele Cannizzaro, i lavoratori chiedevano davanti al palazzo del Governo di essere ascoltati per poter ottenere ciò che spetta loro di diritto. La mywave di Cosenza è una di quelle aziende nate paradossalmente grazie agli incentivi per l'occupazione stanziati con la legge 488 del 1992. Tra la fine del 2005 e l'inizio del 2006 nasce dunque una nuova realtà che dà speranza ai giovani lavoratori locali. Peccato però che a distanza di qualche anno i fondi governativi si sono esauriti e l'azienda ha lasciato i 50 dipendenti senza stipendi e senza futuro.

Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello