venerdì 24 febbraio | 03:16
pubblicato il 23/apr/2013 13:26

La musica per salvare la Terra: le note di Mannoia e Khaled

L'interprete italiana al concerto per l'Earth Day ad Assago

La musica per salvare la Terra: le note di Mannoia e Khaled

Milano, (askanews) - La musica può aiutare a salvare la Terra trasmettendo il suo messaggio potente e diretto. Lo dimostra l'impegno di artisti come Fiorella Mannoia, protagonista insieme a Khaled del concerto dell'Earth Day al teatro della Luna di Assago, Milano. "Lo sfruttamento della Terra è sempre legato allo sfruttamento degli esseri umani". "Bisognerebbe provare a pensare alla generazione successiva - dice il cantante algerino - non si può continuare ad approfittare del Pianeta, i nostri figli si meritano la natura".E il futuro, dice Pierluigi Sassi, presidente di Earth day Italia, è nelle mani dei consumatori. "L'opinione pubblica può condizionare gli stili di produzione con gli stili di consumo". Il Pianeta va salvaguardato, aggiunge Giobbe Covatta. "Il pianeta andrebbe trattato meglio perché l'uomo non vive senza il pianeta, il pianeta vive senza l'uomo. Come se uno sta su una zattera e con le corde fa i braccialetti. Poi si affoga".

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech