venerdì 24 febbraio | 02:36
pubblicato il 09/dic/2014 20:06

La madre di Loris in carcere, l'avvocato: indagini frettolose

La donna interrogata per ore respinge le accuse

La madre di Loris in carcere, l'avvocato: indagini frettolose

Ragusa (askanews) - Nonostante gli interrogatori fiume di questi ultimi due giorni tra la Procura e la Questura di Ragusa, Veronica Panarello, la 26enne accusata di avere ucciso il figlio di 8 anni, Loris Stival, lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina, àncora le sue certezze ad una frase: Non sono stata io. La donna è accusata di omicidio aggravato e occultamento di cadavere, e dopo il provvedimento di fermo è stata rinchiusa nel carcere catanese di Piazza Lanza. A smentire la donna sono i filmati delle videocamere di sorveglianza del paese ragusano, che hanno sconfessato passo passo la ricostruzione fatta dalla Panarello su quella mattina. Il suo legale Francesco Villardita, ha detto che la donna è "processualmente serena e distrutta per la morte del figlio".

L'avvocato ha spiegato che durante l'interrogatorio la donna ha ribadito di aver accompagnato il figlio a scuola aggiungendo che "ci sono testimonianze che saranno valutate nelle opportune sedi".

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech