venerdì 24 febbraio | 11:36
pubblicato il 17/dic/2011 12:09

La gioia dei genitori di Francesco Azzarà per la sua liberazione

Al loro arrivo in Calabria hanno ringraziato tutti per l'aiuto

La gioia dei genitori di Francesco Azzarà per la sua liberazione

Motta San Giovanni (askanews) - Commozione ed emozione. I genitori di Francesco Azzarà, il cooperante di Emergency liberato venerdì in Sudan, sono tornati a casa a Motta San Giovanni per attendere l'arrivo del figlio rientrato in Italia. Al loro arrivo alla stazione dopo quattro mesi di trepidazione e paura, il padre racconta la gioia nel risentire la voce di Francesco."Ha detto di stare tranquilli e che sta bene e noi gli abbiamo detto che anche noi staiamo bene ma la commozione è tanta". Ancora scossa ma felice la madre di Francesco: "E' stata dura, ma è finita"Santo Azzarà ha voluto in primo luogo ringraziare il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per la sua vicinanza ma anche lo staff della Farnesina, Emergency, Gino Strada, ma non solo: "Ringrazio tutti i sindaci che hanno appeso la foto di Francesco e tutti quelli che sono stati vicini". Tutta la famiglia e gli amici attendono Francesco per una grande festa.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech