venerdì 24 febbraio | 13:28
pubblicato il 28/feb/2011 11:49

La commissione d'inchiesta su errori sanitari a Partinico

Obiettivo indagare su anomalie nell'assistenza ai cittadini

La commissione d'inchiesta su errori sanitari a Partinico

Tappa all'ospedale di Partinico per la commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori sanitari e le cause dei disavanzi del settore a livello regionale. L'ospedale della provincia di Palermo è tornato al centro della cronaca per i casi di morti di neonati degli ultimi due anni, che sembrano collegati a problemi organizzativi e funzionali. La missione scatta a seguito delle richieste delle istituzioni locali e dei cittadini appunto sui presunti errori sanitari, sui quali sono stati avviati approfondimenti. La delegazione, guidata dal presidente Leoluca Orlando, incontra i direttori generali delle Asl di Palermo e Trapani, ma anche i manager dei distretti di Partinico, Corleone e Petralia. Obiettivo verificare se venga garantita un'assistenza adeguata ai cittadini, e che siano rimosse le eventuali anomalie.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech